In vacanza, appunta le tue matite colorate!


Premessa

Sebbene mi reputi una persona piuttosto organizzata, sia per lavoro che per indole personale, arrivo anche io a questo periodo dell’anno come si suol dire “sui gomiti” e di voglia di essere produttiva, efficace e razionale anche nel periodo di stacco dal lavoro ne ho ben poca.

Questo non significa però che non sfrutti l’occasione, quando il cervello è più libero da stress e scadenze, di portare avanti uno stile di vita organizzato anche nel periodo delle meritate vacanze.

Cosa significa in pratica questo?

Semplicemente che possiamo:

– utilizzare alcuni degli strumenti organizzativi che si sfruttano solitamente a lavoro per ottimizzare i processi anche durante le vacanze

– sfruttare i momenti vuoti, magari sotto all’ombrellone o su un’amaca, per fare piccole attività leggere ma importanti che durante l’anno non abbiamo proprio tempo di fare

Vediamo alcuni esempi e suggerimenti.

Strumenti

Utilizza le liste, per qualsiasi cosa!

Si può partire da quella per fare la valigia (vedi l’articolo del Blog ), a quella dei libri che ti hanno consigliato (perché quando sei in procinto di scegliere cosa leggere non ti viene in mente nemmeno un titolo!)  a quella dei progetti da realizzare.

Eh si, questo argomento è particolarmente importante perché quando si fa riferimento ai progetti si va ad intaccare il quadrante “importante ma non urgente” della matrice di Eisenhower e se non si ha un momento “tranquillo” per potercisi dedicare si finisce inevitabilmente per mandare i progetti sempre “in cavalleria” dedicandosi soltanto alle incombenze.

Vale per i progetti lavorativi, ma anche per quelli della vita privata.

Non dico che si debba passare all’azione lavorando sotto all’ombrellone (giammai!) , ma- almeno a grandi linee- sarebbe utilissimo astrarsi dall’operatività che caratterizza la nostra vita nei periodi di più intensa attività e buttar giù un elenco di azioni che ci stanno a cuore e che poi potranno, se supportate da un piano di lavoro dettagliato con scadenze precise, trasformarsi in obiettivi concreti.

Non puoi immaginare quanto possano essere scacciapensieri le liste in vacanza: anche delle cose “futili” come i posti da visitare, i ristoranti da provare, gli acquisti da fare con i saldi etc etc.

Un altro strumento molto utile e versatile durante le vacanze è il podcast: grazie a questo canale si possono infatti fare cose grandiose anche sotto l’ombrellone!

Nel caso volessimo approfondire una tematica che ci ha sempre incuriosito ma che non abbiamo mai avuto il tempo di approcciare, nella possibilità di acquisire una “soft skill” tanto utile a lavoro o semplicemente per svago.

Attività

Tra le attività che consiglio nei periodi più liberi e che più difficilmente riusciamo a portare avanti durante l’anno c’è sicuramente il “decluttering” (che tradurremo qui semplicisticamente con “pulizia”) del computer, dei documenti e di ciò che è contenuto nel nostro telefono cellulare.

Quale momento migliore per cancellare un po’ di vecchie foto e screenshot dal rullino, eliminare le conversazioni inutili (e gli allegati) dalle varie chat che vanno ad appesantire la memoria del nostro telefono e, di conseguenza, anche noi?

Un’altra attività che si può portare avanti per la sfera personale è quella di risistemare il contenuto del portafogli o della borsa per noi donne.

Quanti scontrini inutili (quelli per scaricare vanno messi da parte per la dichiarazione dei redditi), foglietti e carte ci portiamo dietro appesantendo il nostro contenitore!

Stesso discorso vale per la borsa che utilizziamo tutti i giorni.

Quest’ultima è un’attività che consiglio di fare più spesso durante l’anno e magari di aiutarsi con un semplice “organizer da borsa”, oggetto meraviglioso che ci consente di cambiare borsa facilmente tutte le volte che vogliamo. Anche se il check del contenuto va fatto in ogni caso ciclicamente.

Tutti questi accorgimenti ci aiuteranno a sfruttare al meglio i periodi più liberi senza particolare appesantimento, ma soprattutto ci prepareranno a ripartire al meglio quando sarà il momento.

Hai presente lo spirito che si impossessava di noi da bambini prima che ricominciasse la scuola, quando foderavamo a mano i libri (altro che il moderno Colibrì!), sistemavamo il grembiulino o appuntavamo per bene le matite nell’astuccio con le migliori intenzioni?

È un po’ lo stesso concetto: appunta per bene le tue matite colorate in questa calda estate, a settembre ci disegnerai tanti bellissimi progetti lavorativi e personali!

Buone vacanze!


Lascia un commento